Translate

mercoledì 4 ottobre 2017

RIPOSO FRA I PANNI AL SOLE ED AL VENTO DEL MARE

Fotografia senza attribuzione
pubblicata nel marzo del 1958
dal numero 20 della rivista "Sicilia"
Una giornata di sole e di vento salmastroso, nella Sicilia della metà degli anni Cinquanta.
In una borgata marinara - forse lungo la costa tirrenica o ionica, forse in una delle Eolie - un'anziana donna vestita di nero ha terminato la fatica di sciorinare lenzuola, camicie e canottiere ancora fresche di bucato.
Il fotografo - accreditato soltanto dalla generica indicazione "foto assessorato regionale al Turismo" - ha colto il momento in cui la donna, seduta su uno dei gradini di casa, sembra concedersi un momento di riposo e di meditazione.
Ai suoi piedi, ha appoggiato una capiente bagnina in ferro, necessaria a trasportare la biancheria di una famiglia numerosa: marito, figli e nipoti - forse pescatori, forse contadini - o forse l'uno e l'altro insieme, secondo quella necessità di adattamento ad entrambi i ruoli che ha segnato la vita di tanti siciliani.   

3 commenti:

  1. Peccato non si sia ancora rintracciato l'autore di questa fotografia. E' una delle foto piu' belle che abbia mai visto del genere realistico italiano (siciliano). Il contrasto tra la figura nera e il bianco dei panni, l'ombra dei panni sul muro e, credo, il mare che si vede in lontananza sono preziosi dettagli di una composizione superba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Giulia Leonetti,
      giustamente Lei riconduce questa fotografia ad un genere realistico siciliano, alimentato a suo tempo anche dalla produzione cinematografica del periodo ( in primis, "La terra trema" di Luchino Visconti ).
      A distanza di settant'anni da quella stagione artistica, l'Isola continua ad offrire materia di analisi di luoghi e persone secondo una visione realistica.
      Grazie per il Suo commento e meritatissimi complimenti per le fotografie presentate nel sito giulialeonetti.com
      ReportageSicilia

      Elimina
  2. Giulia Leonetti7 dicembre 2017 12:25

    Caro Ernesto Oliva,
    la ringrazio molto per i complimenti. Nel frattempo, in un blog di fotografia che seguo spesso (http://smargiassi-michele.blogautore.repubblica.it/) ho visto alcune foto di Cecilia Mangini che per stile e composizione ricordano la foto qui postata (http://smargiassi-michele.blogautore.repubblica.it/2017/11/22/cecilia-mangini-isole-panarea-lipari-fotografia/). Le foto furono fatte nel 1952 e, chissa', magari questa fu proprio parte di quel reportage...

    RispondiElimina